Realizzare motore brandeggio per webcam Canon, Mobotix, Axis, Dlink, Creative ed altre marche

La guida definitiva utile ai meteoamatori, camperisti, radioamatori ed hobbysti in genere, fotografi, astrofili, videosorveglianza, utilizzatori di PsRemote per windows o Gphoto2 per Linux




utilizzo fotocamera digitale come webcam motorizzata


Introduzione

webcam motorizzata con brandeggioVedremo come installare un motore che si muove nelle quattro direzioni, nord, sud, est ovest e come comandarlo utilizzando un personal computer via USB. Gli amatori e possessori di fotocamere canon utilizzate come webcam, avranno una marcia in più e cioè un interruttore governabile a distanza per spegnere e riaccendere la fotocamera in caso di blocco irreversibile. Questo motore è compatibile con qualsiasi tipo di apparecchio, purchè riusciate ad ancorarlo solidamente sulla sua base. Possono essere utilizzate le famose custodie a tubo in alluminio (vedi sopra foto) oppure le più comuni custodie artigianali realizzate usando una scatola da elettricista (vedi foto qui a sinistra).


Servono particolari competenze?

No. Con un po di pazienza e voglia di imparare, questo kit può essere assemblato in poco tempo, a seconda delle proprie esigenze. Bisogna (inutile a dirlo :-\ ) almeno sapere come funziona il passaggio della corrente elettrica su un cavo, e saper utilizzare giraviti, pinze, spellacavi. L'obiettivo è quello di permettere a tutti di installare un motore nel modo più semplice possibile.



Materiale occorrente

1. Un Kit motore pan tilt; un controller I/O USB per comandarlo ed un alimentatore 12V 4A >> Vai al kit

2. Cavi elettrici secondo le proprie esigenze

3. Un personal computer con Windows XP installato

4. Drivers per l'installazione del controller

5. Alcuni software gratuiti per l'invio dei comandi al motore


Passo numero 1 - capire ll controller : installare il driver

Il kit sopra citato, prevede l'utilizzo di una scheda appositamente programmata per accendere e spegnere degli interruttori ON OFF. Questi interruttori accenderanno e spegneranno le quattro direzioni del motore. In più, uno specifico interruttore attiverà l'escursione automatica e continua EST OVEST, in caso vogliate acquisire immagini casuali all'orizzonte, oppure vogliate fare sorveglianza continua di altro genere. Un ulteriore interruttore Jolly, può essere utilizzato per altri fini (accendere e spegnere un dispositivo). Noi lo utilizzaremo per spengnere e riaccendere la fotocamera Canon, in caso di blocco irreversibile.

Collegare il controller USB ad una porta del vostro computer. Non serve, per ora, alimentarlo con il suo spinotto. Alla richiesta di installazione, utilizzate i driver specifici scaricabili da qui, o alla sezione download alla fine di questa guida.

Se l'installazione del Controller è andata a buon fine, vedrete in pannello di controllo >> gestione dispositivi >> porte di comunicazione, una nuova porta seriale chiamata Arduino UNO R3 (COMx). A seconda del vostro computer, potrete avere COM2, COM3, COM4, etc etc. Si tratta della porta seriale virtuale con la quale il vostro PC comunicherà con il controller.

porta seriale arduino


Passo numero 1/A
Semplice gestione con l'interfaccia Pilot V.1.2 - BETA

Requisiti di sistema WinXP - Win7 - Win Vista - .NET 4.0 installato - se necessario scarica .NET 4.0 per windows - Pilot disponibile per il download infondo alla pagina.

Scriveteci per eventuali incompatibilità o altri problemi dovuti all'uso di Pilot.


Comandare motore webcam USBDisponibile gratuitamente una semplice interfaccia compatibile con la quale è possibile inviare comandi al motore direttamente dal desktop del vostro PC.

Pilot versione 1.2 BETA con tutti i comandi supportati dal motore e cioè nord, sud, est, ovest, automatico ed interruttore AUX (Jolly).


Pilot Webcsm


Passo numero 2 - capire ll controller - iniziare a gestire l'accensione / spegnimento interruttori motore

Alternative all'uso dell'interfaccia Pilot in caso di incompatibilità o altre esigenze
Uso di Hyper Terminal disponibile gratuitamente in Windows XP

Prima di andare avanti, è il momento di dare corrente al controller, tramite lo spinotto 12V (positivo al centro). Sentirete alcuni scatti dei relè, è indice che la scheda è partita. ATTENZIONE: in questa fase evitate di toccare con le dita i contatti ed i piedini. Non prenderete di certo la corrente perchè è troppo bassa, ma potrebbe risentirne l'avvio del firmware interno alla scheda.

Il controller USB, ripetiamo, va collegato al computer e va gestito da quest'ultimo. Per inviare i comandi al controller, bisogna prima di tutto usare una applicazione compatibile. Ce ne sono tante, iniziamo a considerare Hyper Terminal, contenuto in Windows XP accessibile da Start >> programmi >> accessori >> comunicazione. Aperta l'applicazione clicchiamo su NUOVO e prepariamoci per attivare una nuova connessione sulla COMx di cui abbiamo parlato sopra.


hyper-terminal-brandeggio-01.jpg


Diamo un nome alla connessione, esempio TEST ed andiamo avanti scegliendo la porta di comunicazione: nel nostro caso il controller è installato sulla COM4


hyper-terminal-brandeggio-01.jpg


Proseguiamo settando i dati come riportato di seguito.


hyper-terminal-brandeggio-01.jpg


Dopo aver premuto OK, se tutto andrà bene, sentirete un nuovo riavvio della scheda, ed avrete davanti una schermata bianca con un cursore.


Uso di Putty.exe, compatibile anche per versioni diverse da windows XP

Per chi piace l'uso del terminale seriale, ma soprattutto per coloro che non possono usare l'Hyper Terminal di Windows XP, c'è la possibilità di scegliere il software gratuito PUTTY disponibile in download in fondo alla guida. Il programma ha moltissime funzioni, ma sono ben catalogate, per cui seguendo le istruzioni di seguito, riuscirete sicuramente a configurare nel modo giusto i pochi settaggi che servono.


controllare motore webcam brandeggio tramite USB


Ricordate di usare al posto di COM12, come in figura, il numero corrispondente alla vostra porta seriale attivata dopo l'installazione del controller.


controllare motore webcam brandeggio tramite USB


Potrete anche salvare le facili impostazioni con il nome che preferite, utilizzando lo strumento SAVE, come della prima figura. Bene, fatto questo, bisogna cliccare su OPEN per avere di fronte una finestra nera con un cursore verde, in cui digitare i comandi per muovere il vostro motore. Il sistema è molto simile all'Hyper Terminal di windows, fatta eccezione per l'interfaccia grafica leggermente diversa.

Ci sono in rete molti altri software per raggiungere lo stesso scopo, ma a noi sono sufficienti questi qui. A breve sarà disponibile una interfaccia grafica ancora più semplice, da utilizzare per il comando del vostro motore, per cui seguite i nostri aggiornamenti.



Passo numero 3 - capire ll controller - iniziare a comandare gli interruttori motore


Siamo a buon punto. E' ora di appuntare i comandi da digitare nella schermata bianca


Lista comandi:

NORD = N   >>  motore su
SUD = S  >>  motore giù
EST = E  >>  motore a destra
OVEST = O  >>  motore a sinistra
AUTOMATICO = A  >>  motore in escursione continua est ovest e viceversa
SPEGNI TUTTO = 0 (zero)  >>  motori spenti  
JOLLY = J  >>  accende e spegne un dispositivo personalizzato max 5A


Alla pressione di uno dei comandi N S E O A, si accenderà un led rosso sulla scheda e sentirete uno scatto: l'interruttore del canale è acceso. Alla pressione dello STESSO comando, il led si spegnerà e sentirete nuovamente uno scatto: l'interruttore si è spento.

ATTENZIONE: ricordate attentamente che quando userete il motore, TUTTI i comandi possono essere inviati uno per volta. Quindi, esempio, se avrete premuto N, non potrete premere S, altrimenti il motore non funzionerà come dovrebbe: verranno sovrapposti movimenti, non riuscirete a controllare le direzioni oppure il motore est ovest andrà in vibrazione.

Per evitare confusione è stato introdotto il comando 0 (zero) che spegnerà tutti ci comandi insieme, consentendovi di ripartire qualora abbiate perso il controllo del brandeggio.

Qui di seguito, c'è una schermata che mostra l'applicazione dopo aver inviato vari comandi, e la risposta del terminale che vi dice la direzione in uso, se accesa o spenta, ed il numero del canale utilizzato.

hyper-terminal-brandeggio-webcam


Passo numero 4 - eseguire i collegamenti elettrici ed i cavi


Se fin qui è andato tutto bene, è giunta l'ora di iniziare a collegare il motore alla corrente elettrica 12V e quindi alla scheda. ATTENZIONE il procedimento è molto semplice, più facile a dirlo che farlo. L'alimentazione 12V negativa va inviata direttamente al morsetto del motore, mentre tutti i positivi corrispondenti alle varie direzioni devono partire dalla 12V positiva e devono passare per i vari interruttori, collegado il cavo spezzato, su C e NO. Gli interruttori daranno e toglieranno corrente sui fili positivi, in modo da accendere e spegnere quel comando preciso.

Ricordate che anche la scheda controller va alimentata a 12V usando l'apposito spinotto (positivo al centro). La mancanza di alimentazione non farà scattare gli interruttori (relè).

Di seguito c'è una rappresentazione dello schema di collegamento.


collegamento controller brandeggio motore webcam


Di seguito c'è un'immagine che rappresenta nel concreto, i collegamenti da fare.


istruzioni brandeggio eurowebcam

Passo numero 5 - L'interruttore JOLLY per sbloccare la fotocamera canon in blocco

Abbiamo anticipato che il controller presenta un sesto interruttore JOLLY con il quale possiamo governare l'accensione e lo spegnimento di un dispositivo a basso assorbimento, MAX 5A. Ebbene, se collegassimo un polo dell'alimentazione della nostra fotocamera canon a questo interruttore, potremmo riavviarla dal PC semplicemente digitando due volte J sulla consolle terminale: la prima volta per spegnerla, la seconda volta per riaccenderla. (ovviamente ricordatevi di accendere la fotocamera all'inizio, attivando l'interruttore J all'accensione del vostro impianto)

Un trucco per evitare confusione è quello di collegare il polo alimentazione della fotocamera NON sui contatti "C e NO" ma sui contatti "C ed NC" (vedi figura sopra). Questo permette di invertire il funzionamento del relè JOLLY che così farà passare sempre corrente (quindi fotocamera accesa), anche senza averlo attivato con il comando J. Poi, dopo l'eventuale blocco della fotocamera, basterà dare il comando J sulla consolle per spegnere e riaccendere la fotocamera.... Una vera comodità, non trovate?

Per maggiori informazioni sull'argomento blocco fotocamera, vai qui



installazione-motore-brandeggio-webcam


Controllare in live il puntamento della webcam: una finestra sul vostro PC


E molto utile riuscire a vedere in anteprima, dove punterà la webcam, per visualizzare e tarare correttamente l'inquadratura, con il congiunto utilizzo dello ZOOM della fotocamera. Ciò è possibile con il software PSRemote, programma già largamente usato per la gestione delle fotocamere Canon come webcam. In questo modo, potrete direzionare la webcam nel punto di interesse desiderato: un evento meteo come fulminazioni notturne, un punto particolare da avere sotto controllo, videosorveglianza in tempo reale, etc etc.

Bisogna semplicemente attivare la funzione VIEW FINDER DISPLAY e controllare il puntamento del vostro obiettivo, durante lo spostamento motore. Nell'esempio abbiamo connesso al programma una fotocamera Canon A400.

Il sistema, dunque, si integra perfettamente con l'attrezzatura presente in gran parte delle installazioni, sia di fotocamere come webcam, sia di molte webcam IP, per le quali, esiste già all'interno un software specifico per il monitoraggio in real time.



live finder psremote webcam motore e brandeggio


Punti di forza di questa soluzione

1. Acquisto di tutta l'attrezzatura ad un prezzo ragionevole, considerando che molti motori definiti "economici" partono da 300,00 euro, senza la gestione USB

2. Adattabilità a molti tipi di apparecchi webcam di molte marche.

3. Semplicità di installazione e di utilizzo: i componenti arrivano già programmati, bisogna solo assemblarli sulle proprie esigenze.

4. Comodità nella gestione via PC: non servono interruttori fisici, pulsanti, scatole ulteriori, relè da elettricista etc.

5. Possibilità di gestione remota del motore, accedendo con appositi software gratuiti sulla consolle seriale del vostro PC.

6. Controllo in tempo reale dell'inquadratura (uso con PSRemote).

7. Tensione di lavoro comune e bassa (12V), utilizzabile un solo alimentatore per dare corrente sia al motore sia al controller (versione Plus).

8. Possibilità di usare un EXTENDER USB o prolunga attiva USB per raggiungere il controller (in caso di installazione del controller in esterna). Possibilità di usare un semplice cavo multifilo per raggiungere il motore (nel caso di installazione del controller in interna). Abbiamo testato con successo il funzionamento utilizzando un cavo USB collegato ad un HUB su cui sono stati collegati un controller ed una fotocamera Canon compatibile con PSremote.

9. Il sistema motore è modulare e non interferisce nè sugli eventuali software di gestione webcam, nè con l'installazione fisica.


Flessibilità di utilizzo


La larga base del motore permette di supportare molte tipologie di apparecchi.

Nell'immagine seguente il motore sorregge una custodia amatoriale che contiene una fotocamera digitale per monitoraggio ambientale

motore webcam telecamera brandeggio comandato dal PC


Misure utili della base del motore e del braccio

scarica anche il pdf in allegato infondo alla pagina


schema motore brandeggio webcam e telecamere


Aggiornamento: disponibile in versione Economy Rotorcam Lite


Da oggi il motore è disponibile in versione Economy ad un prezzo ancora ribassato


Questa versione prevede l'utilizzo di un controller USB a 4 canali con cui pilotare il motore nelle 4 direzioni NORD - SUD - EST - OVEST.

L'installazione della versione Economy è più semplice perchè ci sono due comandi in meno da utilizzare e quindi due collegamenti elettrici da sistemare.


Istruzioni per l'installazione

Valgono le stesse indicazioni già fornite per il controllo a 6 canali. L'unica differenza è il diverso driver per il controller ed il diverso software per il comando dei relè.

In allegato sono stati aggiunti due files:  Drivers per il controller relè ed il software per gestirlo.



Rotorcam Lite motore webcam


Acquista questo prodotto